Gratitudine – sette benefici dimostrati

Sette motivi per cui dovremmo sempre manifestare gratitudine. L'impatto di un sincero sentimento di gratitudine su aspetti come relazioni, salute e autostima.
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La gratitudine è non solo la più grande delle virtù, ma la madre di tutte le altre.
(Cicerone)

Il potere della Gratitudine

Non si insiste mai abbastanza sul potere che un autentico sentimento di Gratitudine può avere sul nostro benessere psicologico. Riportiamo quindi di seguito la traduzione di un interessante articolo della psicoterapeuta statunitense Amy Morin, dal titolo “7 Scientifically Proven Benefits of Gratitude“.

L’articolo riporta le osservazioni emerse grazie ad alcuni studi condotti su questo specifico tema, che possono aiutarci a comprendere il potere di questa qualità e il perchè sembra essere fondamentale per la nostra salute mentale.

Gratitudine - Psicologo Online

I sette motivi per cui dovremmo coltivare un sentimento di gratitudine

1. La gratitudine apre le porte a nuove relazioni.

Saper dire “grazie” non è soltanto indice di buona educazione. Mostrare apprezzamento verso le altre persone aiuta anche a trovare nuovi amici. Questo è ciò che viene affermato in uno studio condotto nel 2014 e pubblicato sulla rivista “Emotion” E’ importante mostrare apprezzamento anche per gesti molto semplici, ad esempio ad uno sconosciuto che ci ha tenuto la porta aperta, o ad un collega che ci aiutati in un progetto. Riconoscere l’importanza di ciò che gli altri fanno per noi conduce sempre a nuove opportunità.

2. La gratitudine migliora la nostra salute.

Stando ai risultati di uno studio pubblicato nel 2012 sulla rivista “Personality and Individual Differences“, le persone che sanno esprimere sincera gratitudine sembrano soffrire in misura minore e tendono a percepirsi più sane rispetto alle altre. E come è facile immaginare, tendono anche a prendersi maggiormente cura della loro salute. Praticano esercizio fisico più frequentemente e sono più inclini ad effettuare controlli medici. E ciò naturalmente aumenta le probabilità di avere una vita longeva.

3. La gratitudine migliora la salute psicologica.

Saper essere grati allontana la presenza di emozioni distruttive, come invidia, risentimento, frustrazione e rimpianto. Robert Emmons, un ricercatore noto per i suoi studi in questo ambito, ha condotto diversi lavori per dimostrare un collegamento tra gratitudine e benessere psicologico. Le sue ricerche dimostrerebbero l’effettiva capacità di questo sentimento di migliorare la felicità e ridurre la depressione.

4. La gratitudine favorisce l’empatia e riduce l’aggressività.

Le persone grate hanno una maggiore inclinazione ad esprimere comportamenti prosociali, persino quando non ricevono gentilezza dagli altri. Uno studio del 2012 effettuato presso l’Università del Kentucky ha mostrato che i soggetti con un livello di gratitudine più elevato tendevano ad avere una minore tendenza a reagire negativamente nei confronti delle altre persone, persino in presenza di feedback negativi. Mostravano inoltre maggiore empatia e sensibilità verso gli altri, con un minor desiderio di rivalsa.

5. Le persone inclini alla gratitudine dormono meglio.

Stando ai risultati di uno studio pubblicato nel 2011 su “Applied Psychology: Health and Well-Being“, il semplice fatto di dedicare un quarto d’ora a trascrivere qualche pensiero di gratitudine prima di andare a letto, consentirebbe di dormire meglio e più a lungo.

6. La gratitudine migliora l’autostima.

Uno studio pubblicato nel 2014 sulla rivista “Journal of Applied Sport Psychology” avrebbe dimostrato che gli atleti in grado di esprimere gratitudine mostravano anche migliori livelli di autostima. Ed è ben noto l’impatto di questa componente sulle performance atletiche. Altri studi hanno mostrato anche che essa riduce la tendenza ad effettuare comparazioni sociali. Piuttosto che dimostrare risentimento verso le persone con uno status più elevato (aspetto che solitamente riduce l’autostima) le persone capaci di essere grate mostrano addirittura apprezzamento per i successi altrui.

7. La gratitudine incrementa la forza della mente.

Per anni i ricercatori hanno mostrato come questo atteggiamento non solo riduce lo stress, ma gioca anche un ruolo nel superamento dei traumi. In uno studio del 2006 pubblicato sulla rivista “Behavior Research and Therapy” è stato riscontrato che i veterani del Vietnam mostranti maggiori capacità di gratitudine, risentivano in misura minore di disturbo post traumatico da stress. Un altro studio del 2003 pubblicato su “Journal of Personality and Social Psychology” è stato condotto su persone coinvolte nell’attacco terroristico dell’undici settembre. La ricerca avrebbe dimostrato che la capacità di essere grati sarebbe il più importante fattore per lo sviluppo di una sana resilienza. Sembra dunque che riconoscere tutto ciò per cui si dovrebbe essere grati, persino nei momenti peggiori, possa addirittura renderci più capaci di affrontare le situazioni.

Noi tutti abbiamo la capacità e la possibilità di saper esser grati. Piuttosto che trascorrere il tempo a lamentarci per ciò che pensiamo dovremmo avere, prendiamoci il tempo per renderci conto di ciò che abbiamo. Sviluppare un autentico sentimento di gratitudine è una delle vie più semplici per vivere una vita più piena e ricca di soddisfazioni.


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

L’importanza delle Domande Esistenziali

Siamo costantemente alla ricerca di risposte. Nel mezzo delle sempre più onerose richieste che la quotidianità ci impone, qualcosa in noi non si arresta nel tentativo di trovare risposte ai