Cinque modi creativi per provare Gratitudine

Cinque suggerimenti della psicologia Amy Morin per migliorare il proprio modo di provare gratitudine nella quotidianità della vita
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

… e come questo può cambiare la tua vita

Abbiamo già riportato un articolo sui benefici della gratitudine della Psicologa americana Amy Morin. Per chi fosse alla ricerca di qualche soluzione creativa per riuscire ad espandere il proprio modo di provare gratitudine nella propria vita, proponiamo ora anche qualche spunto da un altro suo brevissimo scritto dal titolo 5 Creative Ways to Experience More Gratitude”. 

Come l’autrice stessa afferma, le persone spesso chiedono qualche suggerimento semplice per accrescere la propria forza mentale. Amy Morin raccomanda di iniziare imparando ad esprimere più gratitudine nella vita quotidiana. Esistono infatti alcuni studi che dimostrerebbero una qualità della vita migliore in chi riesce a provare gratitudine con sincerità.

Individuare quotidianamente tre cose per cui ci sentiamo davvero grati verso la vita potrebbe essere una buona idea per iniziare. Possiamo scriverle su un diario o semplicemente riflettere mentalmente su di esse. Purchè tutto questo non venga vissuto come un compito in più da svolgere nella nostra già corposa lista di attività quotidiane. Non è infatti agendo forzatamente o distrattamente che alimentiamo in noi stessi la forza della gratitudine autentica.

Ci sono però cinque suggerimenti offerti dell’autrice per rendere più interessante e creativo lo svolgimento di questo compito, che riportiamo di seguito.

C’è una virtù che gode di una sempre minor considerazione: la gratitudine. Cioè l’impulso che ci porta a voler bene, ad essere riconoscenti, a cercare di ricambiare coloro che ci hanno aiutato nei momenti difficili della vita…

Francesco Alberoni
Provare Gratitudine - Psicologo Online
Cinque modi creativi per provare Gratitudine – Immagine da unsplash.com

1. Crea “buoni propositi” di gratitudine per il prossimo anno

Oltre ai classici buoni propositi, come mangiare sano o impegnarsi ad andare in palestra, possiamo creare in noi stessi una sana e divertente abitudine quotidiana alla gratitudine. Possiamo ad esempio scrivere ogni giorno, per un certo periodo di tempo, qualcosa per cui siamo grati su un foglietto di carta e inserirlo in una scatola.

Al termine di questo periodo, ad esempio un anno intero, possiamo togliere tutti i foglietti dalla scatola e, rileggendoli, meravigliarci di fronte a tutte le cose per cui possiamo essere grati alla vita. Spesso infatti abbiamo molte più occasioni per esprimere gratitudine alle persone o alle situazioni di quante sembriamo in grado di ricordare. E questo simpatico gioco può fornirci un valido mezzo per mantenere viva questa abitudine.

2. Scrivi i tuoi propositi su una bacheca

Creare una rappresentazione visiva delle cose per cui provare gratitudine può essere un ottimo mezzo per avere un promemoria sempre disponibile. E questo soprattutto per i momenti in cui il nostro umore non è a livello ottimale.

Possiamo dunque scrivere le cose per cui ci sentiamo grati su dei post-it colorati, esponendoli nella nostra bacheca, che avremo cura di collocare in un punto ben visibile del nostro ambiente, a casa o al lavoro. Frasi molto semplici o parole ad effetto, come “mamma” o “sole splendente” possono aiutarci a ricordare che sono davvero molti i motivi per cui essere frati

3. Scrivi una lettera di ringraziamento

Essere grati per cose o situazioni è senza dubbio un aspetto importante. Ma ricordarsi di esserlo prima di tutto con le persone che riteniamo per noi preziose ha un valore enormemente più grande. Dimostrare la nostra gratitudine a chi svolge una parte importante nella nostra vita fa in modo di offrire anche al destinatario un miglioramento del proprio benessere psicologico. Identifichiamo dunque una persona verso cui ci sentiamo grati e scriviamo una lettera che spiega il motivo della nostra gratitudine nei loro confronti, cercando di essere più precisi possibile.

L’autrice suggerisce di consegnare la lettera a mano e di leggerla personalmente alla presenza del destinatario. Aggiunge inoltre che potrebbe essere una sana abitudine inviare un messaggio di ringraziamento su base periodica a coloro che riteniamo importanti. Forse questi ultimi due suggerimenti possono sembrare un po’ troppo “emotivamente impegnativi”, e molto dipende dunque dalle caratteristiche individuali di ciascuno.

Comunque, in un’era di generalizzato “deficit di attenzione” nei confronti delle altre persone, anche un semplice SMS di ringraziamento e gratitudine potrebbe avere un certo significato, sia per noi che per il destinatario. E senza dubbio si tratta di uno strumento che anche le persone più introverse e meno espansive possono utilizzare.

4. Crea un collage che descriva le cose per cui provare gratitudine

Un promemoria visivo di tutte le cose per cui ci sentiamo grati può senza dubbio costituire un ottimo strumento per rimanere focalizzati sugli aspetti positivi della vita. Prova dunque a creare un collage con fotografie scattate personalmente o prese da qualche rivista. La cosa fondamentale è che ritraggano persone o situazioni che apprezziamo e per cui ci sentiamo grati.

Possiamo collocare questo lavoro in un punto visibile della nostra casa, come nel caso della bacheca. Oppure possiamo creare un album da consultare e integrare periodicamente. Possiamo aggiungere che oggi esistono diversi strumenti tecnologici per creare, ad esempio, un “diario della gratitudine”, che possiamo arricchire costantemente con le cose che impreziosiscono le nostre giornate e per le quali ci sentiamo grati. Possiamo averlo a nostra disposizione in ogni momento, consultandolo ad esempio sul nostro smartphone.

5. Crea un raccoglitore da tenere in ufficio

Naturalmente, anche sul luogo di lavoro è importante mantenere un atteggiamento di gratitudine. Anche in questo ambito le opportunità per provare gratitudine non sono certamente rare. Avere cura del proprio benessere psicologico sul luogo di lavoro può migliorare notevolmente i rapporti con le persone e la qualità della nostra vita personale e professionale.

Possiamo dunque tenere a nostra disposizione un raccoglitore o una cartella in cui inserire immagini o promemoria che ci ricordano i motivi per cui essere grati. Quando saremmo tentati di lamentarci per qualcosa, prendiamoci una breve pausa per dare un’occhiata alla nostra cartella e per rispolverare tutti i motivi per cui non abbiamo ragione di assumere atteggiamenti di quel tipo.

La cosa fondamentale, insiste l’autrice, è che tutto questo venga percepito come piacevole e divertente. Tutto ciò che funziona oggi, potrebbe annoiarci ad esempio tra un mese. E’ dunque molto importante sperimentare sempre nuove strategie per provare gratitudine. Si tratta, in fin dei conti, di un modo semplice, gratuito ed efficace per migliorare la propria vita.

___________________________________________________

Altri articoli sulla Gratitudine che potrebbero interessarti:

Hai suggerimenti da offrire ai lettori su qualche modalità creativa per riuscire a provare gratitudine e migliorare il benessere personale? Lascia un messaggio nello spazio per i commenti che trovi di seguito. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

Reincarnazione e Psicologia

Reincarnazione e Psicologia

La credenza nella Reincarnazione (come ogni altra espressione autenticamente religiosa), se nasce da un sincero anelito spirituale del cuore, risveglia nell’uomo l’innato bisogno di Eterno. La Psicologia richiama però alla necessità di una stretta focalizzazione sul presente.
Reincarnazione e Psicologia sono due mondi necessariamente inconciliabili? Forse no, ma è necessario fare attenzione ad alcuni aspetti.

Psicologo Online - Assagioli Stella Funzioni Psicologiche

Usare saggiamente la Forza di Volontà

L’uso sapiente della Forza di Volontà non prevede un’opposizione diretta alle altre funzioni psicologiche, ma la capacità di individuare strategie per ottenere il massimo risultato con il minor sforzo.

magnetismo personale

Sviluppare il Magnetismo Personale

Il magnetismo personale: uno straordinario valore aggiunto nella propria vita personale, professionale e sociale. Una preziosa risorsa che possiamo sviluppare e potenziare